La ‘ndrangheta in Valle d’Aosta e il primo Comune sciolto per infiltrazioni

| buttato dentro il 6 Febbraio 2020 | alle ore 21:18 | da | nelle categorie giornalismo | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Questa è una notizia che fa schifo.
Fa impressione. Non si può pensare a una cosa del genere.
È una merda gigantesca, che resterà come un’ombra per anni su un piccolo paese che fuori dalla Valle quasi nessuno conosce.
E qui non ci si può credere, la gente ora realizza e dice “ma va là”.
Ancora di più adesso mi fa ribrezzo chi tifava per il commissariamento di Aosta. La ‘ndrangheta non è una questione di buona o cattiva amministrazione, di bagatelle locali e di scelte che scontentano il cugino o il cognato. È la ‘ndrangheta.


Libri che non avrei mai letto

| buttato dentro il 5 Febbraio 2020 | alle ore 22:44 | da | nelle categorie storie di vita vissuta | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

feltri
Pochi giorni prima di Natale dovevo intervistare l’assessore ombra Stefano Aggravi. Ero in libreria e allora gli ho preso un libro su Greta Thunberg: so che la ama.
Lui ha ricambiato la vigilia, con Vittorio Feltri.
Beh, è un libro godibile, ricco di aneddoti e soprattutto che non avrei mai letto in vita mia.
Beh, mi ha fatto venire il nervoso un paio di volte per alcuni modi di fare lontani dalla mia idea di giornalismo, ma quello ci sta.
Tutto questo per dire grazie anche a Tcheunne.
Per il prossimo Natale rinnoviamo.


Mancava il diplodoco

| buttato dentro il 5 Febbraio 2020 | alle ore 22:39 | da | nelle categorie storie di vita vissuta | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

diplodoco
Che io sia scemo, ormai credo lo sappiate tutti. O che lo abbiate intuito.
Poi ci sono le volte che le persone hanno tanta pazienza e mi assecondano pure.
Per farla breve, quest’anno vado alla presentazione della Fiera di Sant’Orso, vedo il manifesto e dico all’autrice, Annie Roveyaz: «Sì, ma manca qualcosa».
Lei mi prende subito sul serio: «Nooo, cosa?» tra lo spaventato e l’affranto.
«Guarda qui! – e le indico lo spazio vicino all’Arco d’Augusto -. Manca un diplodoco!».
Arriva il primo giorno della Fiera, 1.100 artigiani invadono le strade di Aosta. Io vado a prendere un manifesto, passo al suo banco e me lo faccio aggiungere.
Così adesso è completo. Guardate che carino. Si vede che Annie ha avuto quasi dieci giorni per allenarsi nel disegno giurassico. Grazie!


So long, UK

| buttato dentro il 1 Febbraio 2020 | alle ore 11:51 | da | nelle categorie politica | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Questo video è allo stesso tempo malinconico ed estremamente satirico, in tutto


Geopolitica

| buttato dentro il 5 Gennaio 2020 | alle ore 23:44 | da | nelle categorie politica, satira | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

nozzy
La tensione tra Iran e Stati Uniti si vedeva già tutta negli incontri tra il dottor Nowzaradan e i suoi pazienti


Arriva il 2020

| buttato dentro il 31 Dicembre 2019 | alle ore 15:02 | da | nelle categorie notizia del giorno | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Tra appena nove ore ci saranno le macchine volanti e il teletrasporto.


Buon Natale da Greta Thunberg

| buttato dentro il 25 Dicembre 2019 | alle ore 16:55 | da | nelle categorie storie di vita vissuta | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

margherite_natalizie


Raffaella Carrà loves VdA

| buttato dentro il 9 Maggio 2019 | alle ore 18:59 | da | nelle categorie demenza giovanile, news | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

RaffaCircola nel web da qualche settimana una mappa estrapolata da «Tanti auguri», successo immortale di Raffaella Carrà che sancisce che è bello far l’amore soltanto da Trieste in giù. Sottintende, Raffaellona, che da Trieste in su insomma, non è mica la stessa cosa. Forse l’ardore non è lo stesso, la passione scema, i nordici sono freddi e poco prestanti. Sottintende tante cose, bisognerebbe intervistare lei e i suoi autori.
Ecco, nel piccolo del provincialismo nostrano, in Valle d’Aosta è serpeggiato un filo di terrore: la Raffa’s Line, una nuova Maginot da non oltrepassare, ci taglia fuori. Continua…


Fare un lavoro invidiato da tutti

| buttato dentro il 22 Dicembre 2018 | alle ore 17:37 | da | nelle categorie giornalismo, news | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

hat_with_press_tagIeri sera un ragazzo tra i 25 e i 30 mi avvicina: «Tu fai il giornalista».
Dubito l’abbia capito dal mio abbigliamento di gran classe, o dallo sguardo costantemente curioso, anche perché il Borsalino nero con la scritta PRESS l’avevo dimenticato a casa. Più probabile mi aveva già visto da qualche parte.
«Eh beh, sì».
«Bel lavoro, guadagni un sacco di soldi». Continua…


Che poi ci stupiamo della crisi dei piccoli negozi

| buttato dentro il 19 Novembre 2018 | alle ore 14:54 | da | nelle categorie aosta, news | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

BlecfraideiPoste Italiane dice oggi che nel 2018, in 9 mesi, ha consegnato oltre 262 mila pacchi in Valle d’Aosta. Gli abitanti sono 126 mila, vuol dire che sono poco più di due pacchi a residente.
Compresi i neonati e i bambini. Compresi gli anziani che manco sanno accendere un computer. Compresi i nullatenenti che non si possono sognare di comprare sta roba manco al negozio della Caritas. Compresi i residenti che in realtà vivono o lavorano altrove e di certo non si fanno spedire roba qui. Se togliamo queste categorie, arriviamo pure a tre, forse quattro pacchi in media.
E mancano ancora le feste di fine anno. Continua…