Accuratezze della linguistica

| buttato dentro il 2 febbraio 2009 | alle ore 22:00 | da | nelle categorie politica | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Cattivo!Bobo Maroni dice che bisogna essere cattivi con gli immigrati. Un piccolo genio, un ministro della Repubblica che misura le parole, che conduce il Paese con rettitudine, con la costutuzione come unico riferimento. Cattivi. Bisogna essere cattivi. Il Demauro Paravia online non è molto d’accordo, a dire il vero. Bisogna spulciare tra una ventina di definizioni, e alla fine non si trova un solo caso di “cattiveria positiva”. Semmai quella è determinazione, autorevolezza, legalità, qualcuno direbbe giustizialismo…
Leggetevi ciò che significa “cattivo”, e riflettete un secondo sul “primato della politica sulla società e sull’economia”:

cat||vo
agg., s.m.
I agg. FO
1a che compie azioni malvage, disposto al male: un vecchio c. e avaro, avere un animo c.; essere c. di cuore, non avere pietà, avere il cuore duro
1b contrario ai principi morali: commettere una cattiva azione | moralmente pericoloso, che porta al male: cattive letture, cattive compagnie, dare cattivi consigli, il c. esempio
1c che esprime cattiveria, avversione: occhi cattivi, rispondere con tono c.
2 di animali: feroce: il lupo c., un cane molto c.
3a di bambino, disubbidiente, capriccioso, scontroso: sei stato c. tutto il giorno!
3b di carattere: scontroso, poco affabile o tendente all’ira
4a di qcs.: che non risponde al suo scopo, alla sua funzione; debole, inefficace: un c. rimedio, usare cattivi argomenti; avere un c. udito, cattiva memoria, una cattiva digestione | sbagliato, scorretto: parlare un c. italiano, avere una cattiva pronuncia | accidentato: strada cattiva
4b di qcn., che non fa bene il suo dovere o il suo mestiere: un c. padre, un c. insegnante
5 di bassa qualità, scadente: un c. detersivo, abito di stoffa cattiva; cattiva musica
6 negativo, sfavorevole, brutto: prendere un c. voto a scuola, è stata una cattiva idea; avere una cattiva fama, farsi un c. nome, avere una cattiva opinione di qcn.; in cattive condizioni, in c. stato: di qcn., di qcs., malmesso, ridotto male
7 poco redditizio, svantaggioso: fare un c. affare, il raccolto è stato c.
8 sfavorevole, infausto: un c. presagio, cattiva sorte, cattiva fortuna
9 di odore, sapore e sim.: sgradevole, spiacevole: questo sciroppo ha un c. sapore; qui dentro c’è un c. odore; aria cattiva, viziata | di cibo: guasto o di sapore sgradevole: pesce c., mele cattive
10 del tempo, nuvoloso, piovoso: oggi fa c. tempo, abbiamo trovato tempo c. | mare c., molto mosso, burrascoso
11 LE prigioniero, schiavo: Ecuba trista, misera e cattiva (Dante); anche s.m.

II s.m. FO
1 persona malvagia, crudele: il c. del romanzo, un attore che fa sempre parti da c.; non fare il c.!: non comportarti male
2 solo sing., la parte cattiva, l’aspetto negativo di qcs.: buttare il c. di un frutto, valutare il buono e il c. della situazione
3 solo sing., odore, sapore sgradevole: sapere di c.



Leave a Reply