Come entrare nel Guinness dei primati: la metropolitana più corta del mondo

| buttato dentro il 3 giugno 2009 | alle ore 16:32 | da | nelle categorie aosta, genialità, politica | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , , , , | se hai qualcosa da dire leggi i 5 commenti e aggiungine un altro » |

Le due linee del metrò aostanoTorino ha inaugurato la sua metropolitana in occasione del Giochi olimpici ed è oggi giunta ad avere una sola linea di nove chilometri e mezzo. Ha 900 mila abitanti e un’area metropolitana da un milione e mezzo.
Milano ha tre linee di metropolitana e arriverà nei prossimi anni a cinque. Oggi conta già 75 chilometri di linee, in parte interrate, in parte a cielo aperto o sopraelevate. Ha 88 stazioni e nelle sole ore di punta trasporta in totale quasi 8 mila persone al giorno.
Genova ha una linea di metropolitana leggera di cinque chilometri, con sette stazioni. La linea ferroviaria delle FS è interrata.
Brescia (190 mila abitanti, mezzo milione nell’area vasta) sta costruendo la propria metropolitana leggera interrata di cinque chilometri e mezzo dopo una discussione durata vent’anni.
Roma ha due linee per circa 38 chilometri. Ha quasi tre milioni di abitanti che non l’amano e non la usano, tanto che ha rischiato più volte il fallimento.

Aosta, 35 mila abitanti, 50 mila circa nell’area metropolitana, studia di costruire due linee di metropolitana per uno sviluppo totale di circa 2600 metri. Roba da Guinness. Una linea nord-sud dall’Ospedale Parini alla Biblioteca regionale alla funivia Aosta – Pila (850 metri in tutto, 12-13 minuti a passo svelto), una est-ovest dall’Arco d’Augusto a Corso Battaglione Aosta, passando per una fermata ai giardini pubblici (1700 metri circa, 25 minuti a piedi, ). Due linee che – almeno per quando annunciato – non si incrociano e non incrociano stazioni ferroviarie o di bus.

Sulla mappa, tratta da ViaMichelin, ho disegnato un abbozzo di linea con le stazioni annunciate dall’Ansa e i due eventuali prolungamenti, che porterebbero la linea est-ovest a ben 3400 metri, un tratto che in bicicletta si fa in un quarto d’ora minuti mangiando un gelato e parlando al telefono.


5 Comments on “Come entrare nel Guinness dei primati: la metropolitana più corta del mondo”

  1. 1 JeKo said at 16:39 on giugno 3rd, 2009:

    Evviva la metropolitana di Aosta, una delle opere più utili dopo lo spremi-acciughe elettrico riscaldato…

    Dovrebbero pensare a sistemare la ferrovia che collega Chivasso o Torino piuttosto che perdere tempo dietro a roba inutilissima…

  2. 2 Guido said at 18:44 on giugno 3rd, 2009:

    Gli avanzerà un talpone escavatore. E, si sa, in amore e in guerra ogni buca è trincea…

  3. 3 Salvatore said at 12:46 on agosto 6th, 2009:

    A questo punto potremmo fare anche un ponte unico che arrivi direttamente a Messina…

  4. 4 walter zaccaria said at 00:07 on luglio 9th, 2015:

    Roma veramente ha 3 linee di metropolitane, la A, la B, la C per una lunghezza complessiva di 60 km con 74 stazioni, chi dice che i romani non la usano ? la linea A traspora 164,2 milioni di passeggeri l’anno, la linea B-B1 109,5 mil. passegeri anno, lalinea C da poco aperta circa 8 milioni pass. anno, non mi sembra che i romani non la amino, e non credo che andrà fallita

  5. 5 Alessandro Mano said at 12:50 on marzo 13th, 2017:

    Otto anni fa le linee erano due.
    Di certo non andrà fallita, ma ci sono libri e trattatelli sul disamore dei romani per la metro, mentre a Milano è imprescindibile per vivere la città


Leave a Reply