[AostaSera.it] Di Pietro ad Aosta: “il governo romano ricatta la Valle e promette soldi che non ci sono”

| buttato dentro il 10 maggio 2010 | alle ore 15:12 | da | nelle categorie articoli veri | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Se io fossi un magistrato, nell’accordo tra UV e PdL ravviserei due reati“: Antonio Di Pietro ha esordito senza mezzi termini nel comizio organizzato per sostenere i candidati dell’Italia dei Valori per le elezioni comunali di Aosta, che appoggiano, assieme al PD, i candidati Michele Monteleone e Fabio Platania. “In primo luogo – prosegue il leader IdV -, ravviserei il reato di associazione a delinquere di stampo mafioso“. Buona lettura su AostaSera.it


[AostaSera.it] Il PD riparte dai comizi nei quartieri, “per parlare direttamente ai cittadini”

| buttato dentro il 10 maggio 2010 | alle ore 15:08 | da | nelle categorie articoli veri | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Vogliamo evitare la svolta a destra“: il Partito Democratico della Valle d’Aosta incentra la sua campagna elettorale per le comunali di Aosta su quello che sembra un ritornello, ma “non deve rimanere confinato ad uno slogan: Aosta non è mai stata governata dalla destra in tutta la sua storia, e ha saputo per questo mantenere eccellenze nei settori dei servizi alla persona e dell’assistenza ai bambini, agli anziani e ai più deboli“. Buona lettura su AostaSera.it


[AostaSera.it] Metrò di Aosta: “quanti pagheranno un biglietto, piuttosto che camminare per un quarto d’ora?”

| buttato dentro il 6 maggio 2010 | alle ore 13:13 | da | nelle categorie articoli veri | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

“Diciamo no al metrò, un no motivato: vogliamo dare la nostra alternativa con soluzioni immediate e meno costose”. Carlo Perrin, coordinatore dell’ALPE, introduce la serata-dibattito sulla metropolitana aostana: “La stizza del presidente dell’UV verso il nostro movimento dimostra che l’ALPE preoccupa, soprattutto per la presenza dei cittadini. Preoccupiamo chi non ammette che si discuta e che si mettano in dubbio i contenuti del programma del centro-destra”. Buona lettura su AostaSera.it


[AostaSera.it] Anche la Lega Nord pronta per la competizione elettorale: “Siamo partito del territorio”

| buttato dentro il 6 maggio 2010 | alle ore 11:29 | da | nelle categorie articoli veri | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Oggi piove, ma il 23 maggio il Sole delle Alpi splenderà finalmente anche sulla Valle d’Aosta“: il segretario regionale della Lega Nord della Valle d’Aosta Sergio Ferrero ha introdotto così la presentazione del 24 candidati della “lega del fare“, alla quale erano presenti soltanto una quindicina di essi perché “gli altri lavorano“. “E’ una giornata importante – ha proseguito Ferrero - in cui finalmente Union Valdôtaine e Lega Nord corrono assieme, sulla base di un accordo e un progetto di lungo periodo a livello nazionale, come avrebbe voluto Bruno Salvadori già negli anni ’70“. Buona lettura su AostaSera.it


[AostaSera.it] Il Tour de la Ville d’Aoste riporta ad Aosta la grande mountain bike

| buttato dentro il 5 maggio 2010 | alle ore 17:49 | da | nelle categorie articoli veri | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

La prima edizione del Tour de la Ville d’Aoste di mountain bike si terrà da giovedì 13 a domenica 16 maggio, con quattro tappe ad Aosta e nei dintorni. “Abbiamo deciso di organizzare un evento a tappe – spiega Vincenzo Jeantet, presidente del comitato organizzatore – dopo le mie esperienze al Tour de France VTT e alla Cyprus Sunshine Cup, due competizioni internazionali tra le più affermate. Dobbiamo portare indotto e visibilità alla Valle d’Aosta, e ormai le gare di un giorno non lo permettono più perché sono diventate per gli atleti una toccata e fuga“. Buona lettura su AostaSera.it


[Votantoine] La corazzata di Giordano e Follien: “Andate e moltiplicatevi”

| buttato dentro il 5 maggio 2010 | alle ore 12:24 | da | nelle categorie articoli veri | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Se Giovanni XXIII, il Papa buono, è ricordato per la frase “Cari figlioli, tornando a casa date una carezza ai vostri bambini e dite: ‘Questa è la carezza del Papa!’“, la serata di apertura della campagna elettorale della coalizione tra autonomisti e centro-destra si è rifatta a questo messaggio. “Uscite di qui e tutti insieme andiamo a vincere le elezioni del 23 maggio. Ce la possiamo fare, ce la dobbiamo fare“, è stata la chiusa di Bruno Giordano, candidato sindaco. Giorgio Bongiorno, coordinatore del PdL locale, ha chiuso con un “auguro a tutti una buona campagna elettorale e una serena campagna di informazione“. Le carezze di Giordano e Bongiorno. Buona lettura su AostaSera.it


[AostaSera.it] Presentati i 140 “cavalieri dell’autonomia”. “Sta per iniziare la rivoluzione copernicana”

| buttato dentro il 4 maggio 2010 | alle ore 17:07 | da | nelle categorie articoli veri | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

La campagna elettorale della coalizione tra Union Valdôtaine, Stella Alpina, Fédération Autonomiste, PdL e Lega Nord è iniziata ufficialmente ieri sera, in un teatro Giacosa gremito in platea, ma con ampi vuoti in galleria. Tra musiche trionfali, rulli di tamburi ed effetti speciali, la presentazione del programma “Aosta capitale dell’autonomia“, preparato dai candidati e sottoscritto dalle forze politiche per lo sviluppo della città nei prossimi anni, si è trasformato in un tiro al piccione sull’opposizione. Buona lettura su AostaSera.it


[Votantoine] L’Union che non parla francese, la sinistra divisa, la metropolitana e le t-shirt

| buttato dentro il 30 aprile 2010 | alle ore 17:14 | da | nelle categorie articoli veri | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Se siete timidi, non ponete mai la questione “Donzel sostiene che non lo abbiate cercato per un accordo al primo turno” a Carlo Curtaz e Iris Morandi: vi urleranno in coro “Coooosaaaa?!?“, e tutti i presenti si gireranno per cercare di capire cosa sia successo di grave. Buona lettura su AostaSera.it


[Votantoine] … gli ultimi sussulti in Consiglio comunale in attesa del grande giorno

| buttato dentro il 9 aprile 2010 | alle ore 20:45 | da | nelle categorie articoli veri | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , , , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Paolo Conte consigliava: “non perderti per niente al mondo / lo spettacolo d’arte varia / di uno innamorato di te“: il corteggiamento è terminato, e in Consiglio comunale ad Aosta ci sono stati gli ultimi sussulti di opposizione di Ettore Viérin – “qui parlate ancora dell’Aosta – Martigny, ma è finito il tempo delle favole” – e gli ultimi scampoli di maggioranza di Alder Tonino – “votiamo a favore per senso si responsabilità“. Proprio nelle ore dell’assemblea, infatti, veniva ufficializzato il matrimonio tra Union Valdôtaine e Popolo della Libertà, scaricando il Partito Democratico. In Consiglio nessuno se ne è accorto: questa volta, come tante altre, la politica si è fatta lontano da piazza Chanoux. Buona lettura su AostaSera.it


[Votantoine] Pas de sens, pas de vote: la minoranza UV non esiste più

| buttato dentro il 8 aprile 2010 | alle ore 20:42 | da | nelle categorie articoli veri | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Il Conseil Fédéral dell’Union Valdôtaine è tra le massime assemblee elettive planetarie: per importanza segue soltanto l’assemblea generale dell’ONU e il Congresso degli Stati Uniti d’America. Si va lì, si salutano amici, si sfodera il tanto amato francese, fluente o masticato con minore maestria, e si ascolta. Poi si vota, e votare contro o astenersi è scelta coraggiosa. I giornalisti, invece, prendono il taccuino, scrivono due o tre cose, fanno foto, e poi un laconico “j’invite la presse à sortir” mette fine ad ogni speranza di tirar fuori qualcosa di interessante. Buona lettura su AostaSera.it