Due contro uno

| buttato dentro il 13 gennaio 2010 | alle ore 11:48 | da | nelle categorie news | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Un tassista di New York ha restituito dei soldi (21 mila dollari) ad una pensionata italiana di 72 anni.

Corriere e Stampa raccontano che erano 13 mila euro e 80 chilometri.
Repubblica arriva a 14.500 euro (il valore al cambio di 21 mila dollari) e a 400 chilometri. Chi offre di più?


Lucia Annunziata: del perché è una giornalista mediocre

| buttato dentro il 16 gennaio 2009 | alle ore 13:09 | da | nelle categorie giornalismo, tivì | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , , , , , , , , , , , , , | se hai qualcosa da dire leggi il commento e aggiungine un altro » |

Lucia Annunziata ieri se ne è andata, sbattendo la porta, ad Annozero di Michele Santoro. Non ho seguito il programma e non ho ancora visto nulla su youtube, ma un comportamento simile non può che essere il coronamento di una carriera magistrale. Sicuramente ricorda quando Berlusconi se ne andò dalla sua trasmissione In mezz’ora perché non poteva dire ciò che voleva ma doveva rispondere a delle domande, e le riteneva faziose. Probabilmente ieri è successa la stessa cosa, ma a parti invertite: la Annunziata filo-israeliana avrà detto che la trasmissione era faziosa,  perché qualcuno avrà detto che, in fondo, un migliaio di morti e 20 giorni di bombardamenti per combattere dei terroristi, se non è da nazista è da Bush.
Mi informerò.
Il vero spunto di questo post è un altro: la rubrica delle lettere che la Annunziata cura ogni giorno sulla Stampa. Il peggio che possa esistere in un quotidiano.
Solitamente, una rubrica delle lettere ospita opinioni diversificate, soprattutto su un giornale di “ampie vedute” come quello torinese. Serve, se non a dare risposte, a far riflettere. Penso a Sergio Romano sul Corriere, che usa la sua lunga esperienza per fornire notizie e punti di vista sulle questioni internazionali.
Bene, la rubrica della Annunziata ospita sì opinioni diverse ma, oltre a non far riflettere e a non dare spunti o informazioni, solo il suo pensiero è quello che conta. Contro la destra, contro “una certa sinistra”, come se la sua opinione creasse consenso o dettasse una linea. Continua…


Ho ricevuto un avviso di garanzia…

| buttato dentro il 19 febbraio 2008 | alle ore 20:02 | da | nelle categorie web | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Ricevo in mail e pubblico:

“Sei indagato!!!
Cerca di nascondere subito tutto, e fai veloce!!! il tuo nome è comparso questa mattina
insieme a quello di altri 150 indagati sul sito del CAFF di Roma. Controlla tu stesso
sei nella lista di gennaio, il sito è questo Xyx

P.S. In ogni caso io non esisto mi raccomando, non fare mai il mio nome!!!
Mauro Biffi”

La scelta dell’immagine è puramente casuale (per la gioia di qualcuno)

Update: La notizia si è diffusa: La Stampa, Corriere della Sera, La Repubblica


Cacca-day -3

| buttato dentro il 31 ottobre 2007 | alle ore 11:08 | da | nelle categorie cultura, stra-cult, tivì | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Oggi Luttazzi è sulla “Stampa”, con un pezzo in cui si afferma che “non è mai tornato in televisione, nonostante le numerose offerte ricevute in questi anni“. Bah!
Potete leggerlo sull’edizione cartacea o a questo link.

E’ anche sulla “Repubblica”, che dice le stesse cose e anche che “non è mai tornato in tv, nonostante parecchie offerte“, a questo link.

L’unica a non dire stronzate, è Debora di TVblog a questo link. Putenza del webb.

PS delle ore 18.50: noto ora che anche il Corriere si è accodato, e ha scritto le solite cose a questo link.


Robe da matti…

| buttato dentro il 12 aprile 2007 | alle ore 22:02 | da | nelle categorie milano, politica | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Guerriglia urbana a Milano tra la comunità cinese di via Paolo Sarpi e la municipale. Accuse da una parte di razzismo, dall’altra di lassismo e illegalità. La cosa che mi ha sconcertato di più, sapendo che l’accusa che viene rivolta più spesso dai milanesi ai cinesi è di non sapere l’italiano e di rapportarsi soltanto con i connazionali, è ciò che ha scritto il redattore del Corriere nel suo pezzo on-line: “La donna multata, portata via dai ghisa, insieme alla bambina che era con lei nell’automobile, è stata denunciata per resistenza a pubblico ufficiale, posta in stato di fermo e rilasciata dopo alcune ore“.
I ghisa??? E questi giornalisti che non sanno nemmeno l’italiano e che vogliono rapportarsi soltanto con i propri concittadini?
Dalla Repubblica apprendiamo invece che i cinesi lamentano l’oppressione della municipale: “Tutti i giorni mi fanno una multa” ha dichiarato Ling Xiu, una commerciante della zona, cercando di spiegare le ragioni della protesta”. Bisognerebbe spiegare che forse se fanno una multa un motivo c’è…


Un sogno per il dopo-elezioni

| buttato dentro il 25 marzo 2006 | alle ore 13:44 | da | nelle categorie politica | parlando di gioiosi argomenti quali ad esempio , , , , , , , , , , , , , | se hai qualcosa da dire scrivilo qui » |

Ho una piccola serie di sogni, insignificanti forse, per l’11 aprile prossimo.
Vorrei tornare a vedere in televisione Michele Santoro. Vorrei che si potesse invitare liberamente chiunque in Rai senza che nessuno rischi il posto. Vorrei tornare a sentire o leggere Luttazzi e la sua satira tagliente. Vorrei rivedere Guzzanti fare Rutelli e la sorella Berlusconi. Vorrei che Mimum si prendesse sei mesi di ferie alle Antille e che non passi più il suo tempo a manipolare notizie per qualcuno. Vorrei avere un’alternativa seria a Vespa e Mentana. Vorrei che in televisione, in radio, sui giornali, si possa tornare liberamente a parlare di ciò che si vuole senza nessuno che alzi i toni e insulti qualcun altro. Vorrei poter leggere il Corriere senza credere che sia un quotidiano Komunista. Vorrei sentire qualcuno che dice a Belpietro che non ha ragione. Vorrei vedere meno auto bruciate e meno braccia tese e pugni chiusi.